Skip to main content
E-mobility

Colonnine auto elettriche: serve un cambiamento per salvare il Pianeta

20/05/2022
Mobilità Elettrica: entro il 2030 serviranno almeno tre milioni di punti di ricarica pubblici per tutelare il Pianeta
e-mob

Il pianeta ha davvero bisogno di una mano! Vogliamo iniziare così il nostro articolo che parlerà delle colonnine per la ricarica di auto elettriche vendute dalla nostra società su cui noi di Amara NZero vogliamo investire davvero tanto perché amiamo il nostro pianeta e pensiamo che dalle piccole cose si possono ottenere grandi traguardi.

I numeri delle colonnine di auto elettriche in Italia

In Italia si contano circa 17 mila punti di ricarica pubblici. Nel 2030 avremo 3,7 milioni di auto elettriche a batteria e 1,7 milioni di ibride plug in da ricaricare perciò le colonnine di auto elettriche dovranno necessariamente aumentare per soddisfare tutte le auto che saranno in circolazione. Siamo di fronte ad un settore in netta crescita, e ci vien da dire, per fortuna considerando la crisi ambientale che sta vivendo giorno con giorno il nostro Pianeta.

Una novità che vogliamo raccontarvi è la possibilità di installare, ottenendo vantaggi a livello economico, le colonnine per la ricarica di auto elettriche anche in posti privati come condomini e case private, proprio dall’ultima legge di bilancio approvata a dicembre 2019 emerge la possibilità di ottenere detrazioni fiscali sull’acquisto di colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

Punti di ricarica auto elettriche ad uso privato: bonus del 50%.

Ecco cosa prevede l’articolo: il comma 1039 dell’art. 1 della Legge di Bilancio 2019 ha introdotto una detrazione fiscale del 50% delle spese sostenute, inclusi i costi iniziali per la richiesta di potenza addizionale fino ad un massimo di 7 kW, per chi installa, dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021, infrastrutture di ricarica elettriche, anche nei condomìni.

La detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 3.000 euro procapite. Per accedere all’agevolazione le infrastrutture di ricarica devono essere dotate di uno o più punti di ricarica di potenza standard non accessibili al pubblico. Ciò significa che sono agevolate le stazioni di ricarica poste a servizio di condomini o delle singole abitazioni, l’importante è che siano ad uso esclusivo dei condomini, che le acquistano in ragione della propria quota e che, sempre pro-quota, potranno detrarre parte dell’importo agevolato. Ci sarà perciò anche la possibilità di far diventare il proprio condominio eco friendly.

La nostra proposta per il settore dell’e-mobility prevede: wall box, ovvero stazioni di ricarica auto elettriche a parete compatte e colonnine ricarica auto elettriche. Visita la sezione sul nostro sito per conoscere meglio la nostra proposta commerciale e scrivici per avere maggiori dettagli.